VAI AI TUOI ORDINI >
E-Learning in differita

RAPPORTO BANCA/IMPRESA: IL RUOLO DEL COMMERCIALISTA

Strumenti utili per il Commercialista per la costituzione e la gestione di un rapporto vincente con gli Istituti di credito

OBIETTIVI DEL CORSO
Il corso ha quale obiettivo quello di avvicinare, attraverso la figura del Professionista, due mondi spesso distanti: il mondo banca ed il mondo impresa.
I recenti interventi normativi a sostegno della liquidità, nonché le disposizioni delle autorità di regolamentazione e vigilanza, stanno mutando le logiche sottostanti alla valutazione del merito creditizio da parte delle banche.
Il seminario ha principalmente tre obiettivi:

  • quello di condividere con il Professionista gli strumenti e le metodologie a disposizione delle banche per l'analisi delle aziende clienti, facendo emergere i vincoli ai quali le banche devono sottostare e gli aspetti aziendali sui quali si concentra l'attenzione degli istituti di credito finanziatori;
  • fornire al Professionista gli strumenti per valutare l'adeguatezza del debito bancario esistente, il suo costo effettivo ed i fattori di rischio, illustrando anche le possibilità di azione in fase di ristrutturazione dell'esposizione debitoria con le banche;
  • fornire strumenti operativi di programmazione e pianificazione economica e finanziaria, quali budget e business plan, fondamentali per mettere in contatto l'impresa e le banche. Sono strumenti di fondamentale importanza sia per guidare l'impresa nella programmazione della propria attività, sia per rendere quest'ultima un investimento appetibile e sostenibile agli occhi di terzi finanziatori, quali le banche.


PROGRAMMA

PRIMO INCONTRO
LA LETTURA DEI DATI ANDAMENTALI DA PARTE DELLA BANCA
L’analisi "lato banca" del debito bancario esistente e dei dati andamentali
  • I dati utilizzati dalla banca per un'analisi andamentale dell'impresa
  • L’analisi delle garanzie prestate alle banche
  • I requisiti oggettivi per ottenere la detrazione: distinzione tra interventi trainanti e interventi trainati
  • La relazione tra rendimento degli impieghi e rischio per le banche
  • La lettura della Centrale Rischi di Banca d’Italia alla luce dei recenti cambiamenti

Il rating bancario
  • Le componenti qualitative e quantitative nel calcolo del rating
  • Il processo di assegnazione del rating per le diverse tipologie di imprese
  • Lo scoring del MCC: un caso reale
  • Gli indici della crisi di impresa: un caso reale

LA COSTRUZIONE DEL RAPPORTO CON LE BANCHE
L’analisi "lato impresa" del debito bancario esistente
  • Dinamica temporale del fabbisogno e linee bancarie di copertura
  • Il finanziamento del circolante
  • Apertura di credito in conto corrente ordinaria e ipotecaria: condizioni ottimali di utilizzo, costi e rischi
  • Capacità di generazione di liquidità e finanziamento del circolante
  • Fabbisogno di finanziamento a medio lungo termine: sostenibilità della rata di rimborso, garanzie, effetto in bilancio e rappresentazione in Centrale Rischi

L’attività di ristrutturazione dell’esposizione debitoria con le banche
  • La rinegoziazione del debito esistente: banca per banca o la scelta del tavolo interbancario
  • Gli elementi fondamentali di una convenzione bancaria
  • L’attività di ristrutturazione dell’esposizione debitoria con le banche.

SECONDO INCONTRO
STRUMENTI OPERATIVI DI PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE ECONOMICA FINANZIARIA
I flussi finanziari ed il rendiconto finanziario
  • La costruzione, lettura e l’interpretazione del rendiconto finanziario
  • L’individuazione nel rendiconto delle informazioni finanziare significative per la determinazione del rating da parte degli istituti di credito
  • L’impatto delle misure d’urgenza da Covid 19 a sostegno della liquidità sui flussi di cassa
  • Il “Debt Service Coverage Ratio” nell’interpretazione bancaria e in quella del CCI

La valutazione in chiave prospettica
  • I 5 pilastri di un business plan: scenario, posizionamento attuale, posizionamento desiderato, quadro economico finanziario, monitoraggio
  • Lo “stress test” dei risultati
  • La stima della capacità di rimborso dell’impresa
  • Flussi di cassa prospettici connessi all’implementazione di strategie orientate alla risoluzione della
    crisi d’impresa











Per gli iscritti all'Associazione Bresciana Commercialisti sconto del 20% (Vedi "Quote di partecipazione")

DURATA

DURATA
Seminario di 8 ore

DOCENTI E MATERIALE

CORPO DOCENTE
Alessandro Mattavelli - ODCEC Milano

MATERIALE DIDATTICO
La dispensa, che contiene le slide utilizzate durante il corso, le esercitazioni e gli approfondimenti predisposti dai docenti, è scaricabile direttamente dalla piattaforma su cui è caricato il corso.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE
€ 120 + IVA

PER GLI ISCRITTI ALL'ASSOCIAZIONE BRESCIANA COMMERCIALISTI
Per ottenere lo sconto del 20% sarà sufficiente:

  • per acquisti online sulla piattaforma e-commerce inserire il codice sconto ABC2021
  • per acquisti con scheda di iscrizione applicare lo sconto prima di effettuare il bonifico bancario



CREDITI FORMATIVI

ODCEC: Matura 8 CFP